Sabato 5 ottobre, dalle ore 10 alle ore 19, si svolgerà la XVIII edizione di Invito a Palazzo. In Corso Alfieri n. 326 sarà visitabile la Sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Asti, dove le visite guidate partiranno ogni ora e saranno realizzate con la collaborazione di alcuni studenti frequentanti il Liceo Artistico Benedetto Alfieri, che ha aderito al progetto ” Guida per un giorno” ideato dall’ABI. Pertanto i cittadini e i turisti che raccoglieranno il nostro invito potranno visitare i palazzi delle Banche operanti in Italia e delle Fondazioni di origine Bancaria, che aderiscono all’iniziativa. Ad Asti Banca e Fondazione CrAsti apriranno al pubblico le loro sedi istituzionali e il Palazzo Mazzetti; attraverso le visite guidate sarà possibile accedere a straordinari patrimoni artistici e architettonici, agli arredi e alle opere d’arte presenti in edifici che in quella occasione e per un’intera giornata saranno trasformati in spazi museali gratuitamente aperti a tutti.

LA FONDAZIONE INVITA A VISITARE LA SEDE ISTITUZIONALE

Arte e Storia nelle Banche e nelle Fondazioni di origine bancaria

Sabato 5 ottobre i palazzi storici delle Banche operanti in Italia e delle Fondazioni di origine bancaria aprono le porte delle proprie sedi storiche e degli edifici più recenti.

“Invito a Palazzo”, promosso da ABI in collaborazione con ACRI, giunto alla XVIII edizione, ha l’obiettivo di dare la possibilità a decine di migliaia di cittadini, turisti e appassionati di visitare palazzi, generalmente chiusi perché sedi di lavoro.L’ingresso è libero e i visitatori saranno accompagnati da guide e da studenti delle scuole superiori che hanno aderito all’iniziativa “Guida per un giorno” con lo scopo di diffondere l’arte nelle scuole, e con il sostegno degli Uffici scolastici regionali.

In Asti saranno aperti al pubblico e visitabili gratuitamente, con orario continuato dalle 10 alle 19, la sede istituzionale della Fondazione Cassa di Risparmio di Asti, in Corso Alfieri n. 326, dove le visite guidate partiranno ogni ora e saranno realizzate con la collaborazione di alcuni studenti frequentanti il Liceo Artistico Benedetto Alfieri di Asti.

Nel Palazzo di Corso Alfieri, che ospita la Sede della Fondazione, sarà possibile ammirare le sale ristrutturate e riccamente decorate con stucchi ed affreschi, oltre alla pregiata collezione di opere d’arte e monete antiche.

Fra queste di particolare pregio la tavola Madonna col Bambino ed Angeli e la Pala Madonna di Loreto e Santi Secondo e Calocero di Gandolfino d’Asti (o da Roreto), oltre alla Pala di San Giorgio di Guglielmo Caccia detto il Moncalvo.

Saranno anche esposte le sei Sibille (Cumana, Delfica, Tiburtina, Persica, Ellespontica e Libica) opera di Orsola Caccia, figlia del Moncalvo, la statua di Giuseppe Dini, Episodio del Diluvio Universale e la statua raffigurante San Rocco, di Bartolomeo Enaten.

Sarà un’occasione anche per ammirare alcuni bellissimi Arazzi, in particolare due dell’Arazzeria Scassa e tre dell’Arazzeria Montalbano.

Per informazioni contattare i numeri 0141 592.730 (Fondazione CrAsti)